IMG_0413.jpg

copertina top1

IMG_6289.jpg

Testimonianza di Caterina

Caterina Richero 

racconta come e quando le è apparsa la  Madonna

 

Tutto è iniziato il giorno 4 ottobre 1949. Avevo 9 anni e stavo giocando nella mia frazione di Bergalla (Balestrino) in compagnia di mia sorella Maria e di Luigi, un mio compagno sordomuto di dieci anni. Ad un tratto abbiamo visto volare sopra le case una figura (un Angelo ?) vestita d'oro e sfolgorante di luce. Era seguita da tantissime rondinelle e si è diretta verso Monte Croce. La visione è durata pochi secondi, poi tutto è sparito.

Siamo rimasti spaventati e sbigottiti, tanto che Luigi è corso dalla mamma  e, a modo suo, le ha raccontato tutto. Lei esce di casa vuole sapere da noi che cosa esattamente era successo.

caterinaIl giorno dopo, 5 ottobre, come tutti i pomeriggi, sono andata a far pascolare le pecore in un bosco di castagni, non molto distante da casa mia. Erano circa le ore 18 ed ero in compagnia di mia sorella Giorgina e di Maria, sorella di Luigi il sordomuto.

In quel bosco c'era una pianta di fico con i frutti maturi che ci attiravano tanto, che abbiamo deciso di raccoglierli. Giorgina e Maria, più agili ed esperte di me, sono salite sull'albero, li raccoglievano e me li buttavano giù e mentre ero intenta a prenderli nel grembiule sono rimasta abbagliata da una luce fortissima, che mi avvolse tutta, tanto da non riuscire a vedere più nulla intorno a me, e subito nella luce vedo una  bellissima persona. Mi sono spaventata perchè intuii che non poteva essere una persona di questo mondo, ma mi sorrise così benevolmente e dolcemente, che mi rassicurai.

 

Era vestita con una lunga tunica rosa, e sopra la tunica un manto celeste. Aveva una corona d'oro sul capo e le pendeva dal braccio la corona del rosario. Ho capito che non stavo sognando quando ho sentito che parlava e mi diceva: "Prega molto, ritornerò tra cinque mesi".

Era tutto finito, ma ero felice, non riuscirò mai a dire quanto ero felice.

Giorgina e Maria che dall'albero mi avevano vista trasformata, sono scese a terra e mi hanno tempestata di domande: che cosa è successo? Che cosa hai visto ? Ti sei sentita male?... Sono rimasta molto male perchè loro non avevano visto nulla.

Quando sono  tornata a casa ho raccontato tutto ai miei genitori, che rimasero sbigottiti ed anche abbastanza increduli. Anche loro mi fecero tante domande, ma soltanto nei primi giorni, poi non si parlò più di nulla. Mi sentivo come soffocare, avrei voltuo raccontare a tutti la mia gioia, ma non ci riuscivo.

Intanto i giorni passavano; avevo perso il conto dei mesi. Pensavo: se mi ha detto che ritorna, quando saranno trascorsi i cinque mesi, verrà. Il 5 marzo 1950 Maria, mia cugina che aveva 25 anni, mi porta a far pascolare le pecore in fondo alla valle, in un prato detto "Boggia". Da quel punto è impossibile vedere Monte Croce, dove mi era apparsa quella bellissima Signora che mi aveva detto di pregare e che per me era sicuramente la Madonna.

Lingua / Langue

 

Inno alla Madonna

Calendario

Aprile 2017
L M M G V S D
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Video

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. Vi preghiamo di leggere la ns. documentazione * Cookies *.

Accetto i cookies da questo sito / I accept cookies from this site